085 64250 - 328 445 1104 (anche Whatsapp)     9:00 - 12:30 / 15:00 - 19:30 Via De Meis 4, 65126 Pescara

Come prendersi cura delle gengive: 10 consigli per prevenire la parodontite

Come prendersi cura delle gengive: 10 consigli per prevenire la parodontite

La salute della bocca influisce su tutto il corpo.

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: la salute della bocca influisce direttamente sul benessere di tutto il corpo, anche se spesso non ci accorgiamo di queste relazioni dirette con gli altri organi. Pensare che l’unica funzione del cavo orale sia quella di accogliere i denti non rende giustizia all’affascinante complessità del corpo umano.

Il nostro corpo è una singola unità in cui si svolgono quotidianamente milioni di processi biologici. Questi processi sono tutti interconnessi e possono influenzare zone molto distanti dall’azione principale. Dobbiamo considerare la bocca come la porta di ingresso principale del nostro organismo, che bisogna sorvegliare attentamente per impedire ai batteri e alle infiammazioni che colpiscono il cavo orale di diffondersi in tutto il corpo, aprendo la strada a malattie più gravi.

Nemico numero uno della salute di denti e gengive è la placca, una pellicola composta da batteri e residui di cibo che si attacca sulle superfici dentali. Quando non si pulisce regolarmente con spazzolino e filo interdentale, la placca si solidifica formando il tartaro. Placca e tartaro non rimossi possono irritare ed infiammare le gengive. Se la gengivite non è curata, può provocare danni irreversibili distruggendo il tessuto osseo di sostegno del dente (parodontite) con possibile perdita di denti.

Con il termine parodontopatie, quindi, si indicano tutte le infiammazioni delle gengive che attaccano le strutture di sostegno dei denti. Queste infiammazioni possono colpire un’area localizzata o diffusa e, a seconda dei casi, possono essere completamente reversibili o irreversibili. La reversibilità o meno del processo dipende in gran parte dalla tempestività dell’intervento: se trascurate, tali infiammazioni potrebbero portare a termine la distruzione dei tessuti di sostegno dei denti, provocandone la caduta. Spesso i sintomi si presentano in maniera indolore e possono passare inosservati: qui puoi trovare alcuni consigli per riconoscere subito la malattia parodontale.

Oggi le parodontopatie sono molto più frequenti di quanto si pensi. Recenti studi affermano che circa il 60% degli adulti italiani è colpito dalla parodontite, e tra questi il 10-14% soffre di forme gravi o avanzate. Alcuni fattori legati alla genetica, alle abitudini e allo stile di vita possono contribuire allo sviluppo di queste patologie. Fumare, per esempio, ti espone al rischio di sviluppare le forme più gravi di parodontite, perché favorisce un accumulo di placca batterica e ha l’effetto di mascherare i sintomi della malattia. Esiste una correlazione documentata tra parodontite e malattie sistemiche come il diabete e l’obesità, ma anche elementi come lo stress e uno stile di vita sedentario possono favorirne lo sviluppo.

I responsabili, come abbiamo visto, sono i batteri della placca. Ma poiché la bocca partecipa attivamente al benessere di tutto l’organismo, i batteri che si sviluppano lì possono anche spostarsi altrove. La ricerca ha osservato che, in alcuni casi, i batteri della bocca possono raggiungere e colpire altri organi bersaglio come il cuore, e contribuire alla formazione di ostruzioni che ostacolano il flusso del sangue.

Per tutti questi motivi è importantissimo sapere come contrastare e prevenire la parodontite. Ecco quindi un decalogo “salva-gengive”, dieci piccoli accorgimenti che possono fare una grande differenza per la salute della tua bocca e di tutto il tuo corpo.


Dott. Mirko Basciani - OdontoiatraDott. Mirko Basciani 

Odontoiatra dello Studio Dentistico Basciani

Visita profilo →

 

Lascia un commento