085 64250 - 328 445 1104 (anche Whatsapp)     lun-ven 9:00 - 12:30 / 15:00 - 19:30 Via De Meis 4, 65126 Pescara

Diabete e parodontite: un legame da non sottovalutare

Diabete e parodontite: un legame da non sottovalutare

Il 14 novembre è la Giornata Mondiale del Diabete. Ma  cosa c’entra con i denti? Perché ne parliamo?

La parodontite e il diabete sono due patologie strettamente interconnesse. I pazienti diabetici hanno un problema collegato al metabolismo glucidico, che causa un’elevata quantità di glucosio in circolo nel sangue. Il diabete di per sé può essere tenuto sotto controllo, ma le complicanze conseguenti alla malattia sono varie e riguardano anche i tessuti della bocca.

La parodontite è una malattia cronica molto diffusa, che determina la distruzione dei tessuti di sostegno dei denti, ed è causata da alcune specie batteriche presenti nella placca e nel tartaro.  Sono frequentissimi i casi di parodontite nei pazienti diabetici, legati all’abbassamento delle difese immunitarie e all’alterazione della capacità di risposta agli agenti infettivi batterici causati dal diabete. Questi due fattori insieme infatti facilitano l’insorgenza di gengiviti e parodontiti, così come di sanguinamento gengivale, problema aggravato anche dalla ridotta capacità di coagulazione del sangue.

I diabetici sono dunque più predisposti ad ammalarsi e hanno una minor capacità di proteggere le mucose orali, con un conseguente aumento delle infezioni batteriche che colpiscono le gengive e danno il via all’infiammazione del parodonto (il tessuto di sostegno dei denti). La parodontite, d’altra parte, può influenzare il controllo e la progressione del diabete, e nei casi più gravi può addirittura concorrere alla sua insorgenza, perché favorisce l’innalzamento della glicemia nel sangue.

diabete-parodontite-cosa-sapere

L’igiene orale deve rappresentare uno step imprescindibile per il diabetico, ma le normali pratiche di pulizia dentale possono non essere sufficienti. Per questo diventa indispensabile un controllo periodico dal proprio dentista o igienista di fiducia. Il trattamento di rimozione professionale di placca e tartaro (igiene dentale), se effettuato periodicamente, può ad esempio ridurre l’incidenza della parodontite e le conseguenti infiammazioni e infezioni dei tessuti molli orali, riducendo quindi anche il rischio che si inneschi tutto il processo patologico alla base della parodontite diabetica.

Inoltre un trattamento di igiene professionale assicura la corretta disinfezione del cavo orale anche all’interno degli spazi interdentali o nelle zone più difficili o impossibili da raggiungere con il classico spazzolino, che il paziente diabetico (e non), da solo, non è in grado di pulire.

Regolari e periodiche visite di controllo dal dentista possono aiutarti nella prevenzione e nella diagnosi precoce del diabete! Calcola quanto sei a rischio di svilupparlo: www.gengive.org/test-diabete

Il legame tra parodontite e diabete


Per approfondire questo argomento:

PARODONTOLOGIA

Per prevenire e curare la malattia parodontale, un’infezione che attacca ossa e tessuti di sostegno dei denti fino a provocarne la caduta

Scopri di più

Lascia un commento